Una falla nei browser ha messo a rischio per anni la sicurezza degli utenti di internet

Una falla nei browser ha messo a rischio per anni la sicurezza degli utenti di internet

Finora non sono chiari gli effetti della falla: non ci sono prove di attacchi hacker legati a questo baco e le aziende coinvolte stanno lavorando per sistemare il problema.

Dei quattordici milioni di siti web nel mondo che usano un sistema di crittografia, ha scritto il Washington Post, più di cinque milioni sono stati certificati come vulnerabili fino a ieri mattina. Il problema riguarda i browser della Apple (sia sui Mac sia sugli iPhone) e il browser Google su Android. Dovrebbero essere sicure invece le versioni più recenti di Firefox, Chrome e dei browser della Microsoft.

Circa un terzo di tutti i siti internet mondiali protetti dalla crittografia sono stati vulnerabili fino a ieri, inclusi quelli dell’American Express, il sito della Casa Bianca, il sito dell’Nsa e della Cia, di Groupon, Bloomberg, e altri.

Ulteriori dettagli sul sito del Washington post.