Raspberry Pi Zero: il PC da 5 dollari

Raspberry Pi Zero: il PC da 5 dollari

Correva l’anno 2012 e un nuovo mini PC, grande quanto una carta di credito, fece il suo debutto ufficiale. Da allora, non ha mai smesso di far parlare di sé, proponendosi in diverse versioni, sempre più aggiornate e con lo stesso filo conduttore: un prezzo assolutamente “ridicolo”. Stiamo parlando del Raspberry Pi, il computer che si porta a casa con poco più di 35 euro di spesa e che rende felici maker ed aspiranti tali. Ma oggi, la Raspberry Foundation, ha deciso di rendere il progetto ancora più interessante togliendo i veli dal Raspberry Pi Zero, una particolare versione del mini PC ancora più piccola e dal costo veramente irrosorio: bastano 5 dollari per accaparrarsene uno e sul Web è già caccia all’ultima unità disponibile!

Già, non è un errore di battitura. Bastano 5 dollari per comprarne uno e se pensiamo che offra un hardware che non sia all’altezza quantomeno del Raspberry Pi B+ ci sbagliamo di grosso. Il Raspberry Pi Zero offre un processore ARM11 Broadcom BCM2835 da 1 GHz, 512 MB di memoria RAM, uno slot per l’inserimento della scheda microSD contenente il sistema operativo, una porta mini HDMI e 2 ingressi micro USB.

Essendo ancor più piccolo ed economico, non include i 40 pin GPIO presenti nei “fratelli maggiori”, ma possono comunque essere utilizzati saldando sulla scheda dei pin header. A conti fatti, offre lo stesso processore del primo modello di Raspberry Pi, ma a detta della Raspberry Foundation, è circa il 40% più veloce del suo antenato. Una pecca? Non include una scheda Ethernet o Wi-Fi integrata, ma utilizzando uno degli ingressi USB può essere utilizzato un adattatore esterno.