Lettere dal Registro Italiano in Internet: una truffa?

Anche quest'anno, puntuali, sono arrivate fra la corrispondenza delle lettere di un fantomatico Registro Italiano in Internet.

Il logo richiama vagamente quello di Telecom Italia. Il contenuto della lettera sembra una normale operazione burocratica obbligatoria per chiunque sia intestatario di un dominio Internet. Attenzione, non è così. Questa società, che ha sede in Germania, è una società privata che da anni cerca di guadagnare soldi grazie all'invio di queste lettere un po' ambigue. L'incauto che firma il modulo dovrà pagare la somma di 958 euro l'anno. Per cosa? Il resto dell'articolo