Android per bucare le reti WiFi

Android per bucare le reti WiFi

Da oggi è possibile, tramite uno smartphone Android, sniffare il traffico delle reti WiFi e perfino eseguire l'hijacking degli account Facebook, per fare tutto ciò non occorre essere esperti di tecniche hacker, ma basta semplicemente installare l'app FaceNiff.

 

L'unico requisito, per il buon funzionamento dell'app, è aver eseguito la procedura di root sul proprio smartphone Android, dopo di chè si potrà installarla e questa metterà a disposizione una funzione "one-touch-hacking", che rende le operazioni di sniffing e hijacking alla portata di chiunque, un video dimostrativo è disponibile sul sito Cnet.

 

FaceNiff è perfino in grado di eseguire le operazioni di address resolution protocol (ARP) in reti WiFi criptate, sostituendosi al router e facendo in modo che il computer invii i dati direttamente allo smartphone.

Gli sviluppatori che l'hanno creata stanno implementando le procedure per eseguire l'hacking degli account anche di Twitter, YouTube ed Amazon.

 

Per difendersi da questa app bisogna assicurarsi di utilizzare la cifratura SSL negli accessi ai siti sopra elencati, quando questa viene utilizzata, nell'url del sito è presente l'intestazione https. Su Facebook è possibile abilitare il log-in SSL dal pannello "impostazioni dell'account".